Budapest in 3 giorni: Cosa vedere

Cosa vedere a Budapest in 3 giorni? Scopri in questo articolo tutto quello che c’é da sapere sulle piú importanti attrazioni della capitale ungherese.

Budapest é una meta gettonatissima dai turisti ed una bella cittá da visitare in ogni periodo dell’anno grazie a un vasto repertorio storico-artistico e alle varie attivitá che la capitale ungherese puó offire.

Durante la bella stagione potrete fare delle belle passeggiate sulle sponde del Danubio o raggiungere la bella Isola Margherita mentre in inverno, nonostante il freddo, sarete ammaliati dai deliziosi mercati natalizi e dall’atmosfera di questa cittá

Non dimentichiamo poi le numerose Spa e centri termali di cui ho giá parlato in un altro articolo che potete leggere cliccando sul link. Insomma Budapest é una meta che non vi lascerá assolutamente delusi!

La capitale ungherese nacque ufficialmente nel 1873 dalla fusione dei quartieri di Buda e Pest, sviluppatisi sui lati opposti del Danubio e fu una delle due capitali dell’impero austro-ungarico fino alla sua caduta nel 1913 (l’altra era Vienna)

PARLAMENTO DI BUDAPEST
[ torna al menu ]

Il nostro viaggio a Budapest in 3 giorni non poteva che iniziare dall’attrazione piú iconica e famosa della cittá. Il Parlamento di Budapest é un edificio enorme  che si eleva sulle sponde del Danubio nel quartiere di Pest e fu fondato tra il 1885 e i primi del Novecento per celebrare l‘indipendenza ungherese dall’impero austriaco.

Il Parlamento fu costruito in osservanza dello stile gotico raggiungendo un’altezza di 96 metri e una lunghezza di 268. La pianta architettonica presenta un stile neobarocco.

Si tratta del terzo parlamento piú grande al mondo dopo quello argentino e rumeno e la visita all’interno costa circa 9 euro (3200HUF).

Risulta particolarmente suggestivo alla sera quando é completamente illuminato, con un bellissimo colpo d’occhio dal lato opposto del fiume o dal Bastione dei Pescatori  di cui vi parleró fra poco.

Budapest in 3 giorni

BASTIONE DEI PESCATORI
[ torna al menu ]

Il Bastione dei Pescatori é stato quello che piú mi é piaciuto durante la nostra piccola vacanza a Budapest. Il mio consiglio é di visitarlo nel tardo pomeriggio o al tramonto per godere di una vista eccezionale della cittá e del parlamento. Le mura inoltre vengono illuminate all’imbrunire dando a questo posto  uno scenario fiabesco.

Il Bastione dei Pescatori si trova nel quartiere di Buda, sulla collina del Castello e a pochi passi dalla Chiesa di Mattia. La costruzione di questa struttura é quasi contemporanea a quella del Parlamento, tuttavia, a causa dei pesanti danneggiamenti causati dalla Seconda Guerra Mondiale i bastioni furono parzialmente ristrutturati nella metá degli anni Cinquanta.

Le sette torri di cui é composto rappresentano i capi delle tribú magiare che si insediarono in quest’area mentre il nome deriva dalla Corporazione dei Pescatori che all’epoca si occupava di difendere questo luogo.

La facciata lunga circa 140 metri é interamente camminabile ed é uno dei punti migliori della cittá dove scattare delle fotografie.

Budapest in 3 giorni

CHIESA DI SAN MATTIA
[ torna al menu ]

La Chiesa di Mattia, che abbiamo citato poche righe piú in alto nella nostra lista su cosa vedere a Budapest in 3 giorni, svetta nei pressi del Bastione dei Pescatori. Sebbene essa fu costruita nel XIII secolo, l’edificio subí diverse opere di restaurazione ultima delle quali a seguito dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Durante il dominio turco tra il 1500 e il 1600 la chiesa fu persino convertita in moschea.

San Mattia é uno dei luoghi religisoi piú importanti di Budapest e fu sede di cerimonie solenni come incoronazioni e matrimoni reali.

La Torre Mattia, alta circa 80 metri, é visitabile ed offre una vista a 360 gradi della cittá.

Budapest in 3 giorni

CASTELLO DI BUDAPEST
[ torna al menu ]

Il Castello é un’edificio imponente che dominca la collina di Buda non molto distante dal Bastione dei Pescatori.

Il Palazzo Reale fu costruito nel XIII secolo tuttavia attraversó diverse fasi di saccheggio e distruzione. Durante la dominazione ottomana il Castello fu risparmiato, ma le statue bronzee al suo interno vennero trafugate e portate a Costantinopoli. Nel 1686 il palazzo fu quasi raso al suolo dalle truppe cristiane per poi essere lentamente ricostruito a partire dal 1715.

Nel 1780 divenne sede universitaria ma quest’ultima si traferí a Pest pochi anni dopo. Il Palazzo fu poi vitttima di nuove distruzioni che lo ridussero ad un cumulo di macerie nel 1944, quando divenne ultima roccaforte delle truppe austro-tedesche contro i soldati russi.

Nonostante la sua storia travagliata, il Castello di Budapest é dal 1987 nella lista dei patrimoni dell’Umanitá dell’UNESCO. Attorno alla Piazza di San Giorgio antistante l’edificio si trovano la Biblioteca Nazionale, il Museo Nazionale e il Museo di Storia di Budapest.

Il castello é raggiungibile direttamente da una funicolare che lo collega al famoso Ponte delle Catene.

Budapest in 3 giorni
Budapest in 3 giorni

IL PONTE DELLE CATENE
[ torna al menu ]

Il Ponte delle Catene é il piú famoso di Budapest e si trova ai piedi del Castello. Venne costruito nel 1849 diventando il primo ponte a collegare Buda e Pest, che rappresentarono du cittá separate fino al 1873.

Fino ad allora i due lati del Danubio erano in sostanza isolati ad eccezzione dell’estate, quando una chiatta temporanea collegava le due sponde.

Il ponte fu finanziato e voluto da un commerciante greco con grossi interessi commerciali nella cittá. Le parti vennero realizzate in Inghilterra e spedite in cittá per l’assemblamento.

Sui due lati del ponte, dei grossi pilastri sostengono la struttura e alla loro base si trovano dei leoni scolpiti. Guardandoli con attenzione potreste notare grosse somiglianze con quelli di Trafalgar Square, scolpiti negli stessi anni.

Un vero peccato che il ponte fosse chiuso per ristrutturazioni durante la nostra visita!

DUOMO DI SANTO STEFANO
[ torna al menu ]

La Basilica di Santo Stefano é il luogo religioso piú grande dell’Ungheria e puó ospitare al suo interno oltre 8000 persone. La facciata in stile neoclassico é incorniciata da due torri alte 96 metri, delle quali la destra é accessibile e offre una bellissima panoramica della cittá.

La costruzione inizió nel 1850 terminando oltre mezzo secolo dopo nel 1904. Il Duomo conserva una sacra reliquia: la mano mummificata di Santo Stefano, primo re ungherese, esposta nella Cappella del Santo Destro e giunta a Budapest nel 1945.

Il 20 Agosto di ogni anno la mano viene sfilata tra le strade della capitale in occasione dell’anniversario della morte del santo.

Budapest in 3 giorni

LA SINAGOGA
[ torna al menu ]

Abbiamo dedicato alcune ore della nostra vacanza a Budapest in 3 giorni alla visita della Sinagoga di Budapest. Questo edificio si trova nel quartiere ebraico di Pest ed é la piú grande Sinagoga in Europa, quarta al mondo!

L’interno conta oltre 3000 posti a sedere ed é diviso in tre navate riccamente decorate.

La Sinagoga divenne in pochi anni dalla sua costruzione il cuore della comunitá ebraica di Budapest ma visse un periodo molto difficle durante la Seconda Guerra Mondiale per via delle devastazioni e della deportazione.

Nell’inverno del 1944, circa 70000 persone furono confinate nel Ghetto Ebraico di Budapest senza possibilitá di uscita. Molte di queste morirono di fame e di freddo, venendo poi sepolte nel cortile della Sinagoga.

La restaurazione avvenne alla fine del Novecento, restituendo all’edificio un aspetto molto fedele a quello originale.

Il biglietto d’ingresso include la visita guidata della struttura che ripercorre le tappe piú importanti della sua storia dal 1859 fino ad oggi, passando per i drammatici eventi dell Guerra.

La Sinagoga comprende al suo interno il Museo Ebraico, il Tempio degli Eroi e il cimitero ebraico.

Budapest in 3 giorni

L'ISOLA MARGHERITA
[ torna al menu ]

L’Isola Margherita é il cuore verde di Budapest e si trova nel mezzo del Danubio connessa alla terra ferma da due ponti. Quest’isola galleggiante, amatissima dai locali, si estende per circa 100 ettari ed é il posto ideale per lunghe passeggiate o per chi é in cerca di quiete.

L’Isola Margherita fu stazione termale in epoca romana, poi riserva di caccia e sede di chiese e conventi durante il Medioevo. All’interno del parco si trovano anche un piccolo zoo, i bagni Palatinus con tre vasche termali e un teatro all’aperto.

Spero che questo articolo su cosa vedere a Budapest in 3 giorni vi sia piaciuto, ora non vi resta che fare le valigie!

Budapest in 3 giorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *