Viaggio in Provenza: Cosa fare ad Arles in un giorno | Holidaylia

Viaggio in Provenza: Cosa fare ad Arles in un giorno

viaggio in provenza

Arrivammo ad Arles quasi per caso durante un viaggio in Provenza di alcuni giorni e rimanemmo subito stregati dalla sua bellezza! Ad Arles mi sono sentito a casa, perché le viette del centro storico sembrano quelle di Roma, tra archi, case scrostate e porticati. Forse perché Arles era una cittá romana, capitale di Gallia, Spagna e Bretagna nell’era imperiale e ancora un centro culturale molto importante nei secoli a seguire. Non c’é da stupirsi allora se anche Van Gogh decise di trascorrere qui gli ultimi anni della sua vita, trovando l’ispirazione per i suoi ultimi capolavori tra le vie e i colori di questa cittá. Scopri cose fare ad Arles, una dei paesi piú belli che non dovresti mancare in un viaggio in Provenza.

1.L’ANFITEATRO ROMANO DI ARLES

L’arena é il monumento piú simbolico della cittá e la massima testimonianza del passato romano di Arles. Entrando nel centro storico infatti, impiegherete ben poco a intravedere la sagoma dell’.arena. Al suo interno si svolsero per secoli le corse delle bighe e le lotte dei gladiatori, fino a quando nel 404 d.C i combattimenti furono vietati e l’Arena inizió la sua fase di decadenza. In epoca medievale, all’interno dell’arena furono costruite 200 case e una chiesa che furono poi distrutte nel XIX secolo per restituire alla struttura la sua funzione simbolica. Questo monumento assieme ad altri della cittá é stato riconosciuto patrimonio UNESCO e al suo interno si svolgono ora alcuni spettacoli e corride.

viaggio in provenza
viaggio in provenza
viaggio in provenza

2. IL TEATRO ROMANO

Il teatro romano si trova a pochi passi dall’arena ed é giunto a noi in condizioni non ottime, infatti della struttura originale sono sopravvissute solo le gradinate, una colonna e alcuni frammenti di struttura. Durante il medioevo questo sito fu utilizzato come cava per estrarre materiale di costruzione utilizzato per delle chiese. L’anfiteatro tuttavia é ancora sede di spettacoli all’aperto durante la stagione estiva ed é una cornice molto suggestiva, inoltre é uno dei quattro monumenti cittadini inclusi nella lista dei patrmoni UNESCO.

viaggio in provenza

3. LA PIAZZA DEL FORO E I CRIPTOPORTICI

La “Place de Forum” é il cuore pulsante di Arles. In etá romana qui si trovava il Foro cittadino, e la vocazione commerciale di questa zona non é cambiata. Nella Piazza del Foro si trovano moltissimi caffé e ristoranti, tra cui il celebre Caffé Van Gogh. Si racconta che proprio in uno dei tavoli di questo caffé, Van Gogh litigó con il suo amico Gaugin lanciandogli un bicchiere. Gaugin si vendicó pochi giorni dopo tagliandogli un’orecchio. Questo bar é stato dipinto in due dei piú famosi capolavori del genio impressionista: la “Terrazza del Caffé all’aperto” e il “Caffé di notte”. Nonostante la rilevanza storica, vi sconsiglio di sedere ai tavoli, il caffé infatti gode di pessima reputazione ed é anche piuttosto costoso.

viaggio in provenza
viaggio in provenza
viaggio in provenza

Sembra incredibile che ai piedi della Piazza del Foro si trovino due imponenti gallerie sotterranee, i criptoportici romani appunto. La funzione di queste gallerie non é ancora chiara, secondo le teorie piú accreditate essi fungevano da sostegno alla piazza sovrastante oppure erano utilizzati come granai. L’Arles sotterranea é ancora oggi accessibile dalla Piazza del Municipio.

viaggio in provenza

4. LA CATTEDRALE DI ST. TROPHIME

L’edificio piú importante della Piazza della Repubblica é la splendida Cattedrale di St. Trophime. Fu costruita nel IX secolo nel luogo in cui Sant’Agostino fu incoronato primo vescovo d’Inghilterra. La Cattedrale mostra un bellissimo portale del XII secolo in pietra che reca scene del Giudizio Universale. L’interno in stile gotico e romanico, é di pari bellezza, con tre alte navate e diverse cappelle che ospitano reliquie di santi. Alla destra del portale di ingresso si accede al chiostro, che é anch’esso inserito nella lista dei patrimoni dell’umanitá UNESCO.

COSA FARE AD ARLES
cosa fare ad arles

5. LA NECROPOLI DI ARLES

All’esterno del centro storico, si puó raggiungere a piedi la necropoli romana di Arles. In etá antica l’importanza di questo sito era enorme, infatti pare fosse considerato il luogo di sepoltura cristiana piú sacro in Europa! Dell’antica necropoli restano ormai frammenti dei sarcofagi e poche statue tuttavia qui potrete ammirare la bellissima Chiesa di Saint Honorat risalente al XII secolo. La cripta é estremamente suggestiva e consiglio una visita a chiunque si spinga fino alla necropoli.

cosa fare ad arles

6. I LUOGHI DI VAN GOGH AD ARLES

Se durante il vostro viaggio in Provenza vi appassionerete alla storia di Vincent Van Gogh, sappiate che il suo legame con la cittá fu molto forte. Il pittore olandese infatti arrivó ad Arles nel 1888 e vi rimase sino all’estate del 1889, quando la follia degeneró costringendolo al ricovero nel manicomio di Saint Remy De Provence. Arles fu una cittá molto cara al pittore che qui trovó grande ispirazione. Nel suo periodo in cittá Van Gogh dipinse circa 300 opere inclusi “I Girasoli”, il “Café la Nuit”, “La notte stellata” e “La Sedia”. Tra i soggetti piú amati vi erano i caffé della Piazza del Foro, la Necropoli e il fiume Rodano. 

Nella cittá esiste un tour di 1o tappe in cui potrete ripercorrere i luoghi principali che ispirarono alcune delle sue opere.

7. A PIEDI TRA LE VIE DEL CENTRO STORICO

Il centro storico di Arles é facilmente visitabile in una giornata. Perdetevi tra le viette che fiancheggiano l’Arena e le piazze principali ammirando gli scorci pittoreschi che questi possono offrirvi. Arles é una cittá molto caratteristica e ne resterete certamente affascinati!

viaggio in provenza
viaggio in provenza
Ti é piaciuto questo articolo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *